I primi vincitori del Premio, 2014 & 2015

Le prime edizioni del Premio La Quara ci hanno regalato grandi emozioni. Il Premio, ancora poco noto, soprattutto nella sua prima "timida" edizione, ha fatto subito mostra delle sue caratteristiche principali, ovvero qualità, serietà, professionalità.

Ma cosa ne è stato dei vincitori?

Paolo Pergolari è stato il primo, quando ancora il premio si teneva in autunno, a salire sul palco dei premiati, con un racconto struggente e ben costruito sul tema del Viaggio.
Dopo aver vinto il Premio La Quara. ci racconta "Ho partecipato a diversi, altri concorsi letterari e devo dire con più che lusinghieri risultati classificandomi per la maggior parte al primo posto e cogliendo l'occasione per visitare amene cittadine dalla Sardegna, al Trentino, alla Toscana e così via, Ma la soddisfazione più grande è stata quella di essere stato scelto da una Casa editrice di Roma (La Ruota Edizioni) per la pubblicato, nel 2017, di un libro di racconti dal titolo: Riflessi."
Recentemente ha stipulato il contratto con la Funambolo Edizioni per il  nuovo romanzo dal titolo provvisorio Massaccesi Luigi e altri simili la cui uscita è prevista per il prossimo maggio in occasione della Fiera del libro di Torino. 
Il "piccolo come un piccolo" uomo protagonista del racconto con cui vinse il Premio sta tornando in un suo nuovo romanzo in corso d'opera.


La giovanissima Francesca Bottarelli vinse invece la seconda edizione, in piazzetta La Quara, sul tema proprio della Piazza.
"Porto nel cuore quella giornata speciale - ci racconta Francesca - e quel racconto che mi ha regalato grandi soddisfazioni personali. Nello stesso anno, mi sono laureata in Scienze della comunicazione e, a breve, finirò il mio percorso di studi magistrali in Giornalismo e cultura editoriale a Parma."
 Nel 2016 si è qualificata terza al concorso di racconti brevi "Storie in viaggio" organizzato dall'Associazione Culturale “Euterpe” di Jesi. Attualmente, oltre a organizzare letture animate per bambini presso la biblioteca di Fontevivo (Pr),  sta svolgendo un'esperienza formativa presso la redazione di un giornale milanese. "Diventare giornalista è sempre stato il mio sogno- confessa Francesca- e partecipare alla Quara è stata una meravigliosa 'palestra' per mettermi alla prova ed essere giudicata da esperti." 

Speriamo che il Premio La Quara porti sempre fortuna ai nostri cari vincitori, che seguiamo con piacere nel proseguire delle loro attività di scrittori, con un legame umano e sincero per aver condiviso momenti bellissimi all'insegna della cultura, quella vera.


Commenti